Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Giorgio Napolitano, da comunista a grande Presidente super-partes, Neo-marxismo per una rivoluzioneNEOmarxista

Ho l’impressione che Giorgio Napolitano è uno dei migliori politici comunisti della storia d’Italia. Per ogni conflitto della politica compare sempre come un moderatore istituzionale, proprio il contrario del peggiore del vecchio comunismo all’italiana con la predominanza della lotta di classe.

La lotta di classe del peggiore del marxismo ha eliminato molti dei più intelligenti per dare il potere a più violenti. Molti dei più intelligenti hanno andato via dei regimi comunisti per fare la fortuna e progresso dei regimi capitalisti dove la meritocrazia premiava di più i migliori.
Con la globalizzazione, la caduta dei comunisti e sparizione delle frontiere il mondo diventa sempre più competitivo a livello global, la lotta di classe produce spreco di energie con decadenza in proporzione alla collaborazione di classe.
Se Giorgio Napolitano trova collaborazione della politica e giustizia per sequestrare 200 miliardi di fatturato della criminalità e orientare questi soldi per migliore economia fa la migliore rivoluzione della storia d'Italia.

Pubblicato il 3/12/2009 alle 7.45 nella rubrica Neo-politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web