Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Passionaria di Alitalia, intelligenza, populismo, legalità e giustizia o stupidità?

Santoro ad Annozero ha dato la voce alla “passionaria di Alitalia”, una dona bella e agguerrita in difesa del suo lavoro e di altri che costano 10 miliardi pagati degli altri lavoratori. Immagino che molti lavoratori, sopratutti di quelli meno intelligenti, se identificano con quella passionaria del diritto al lavoro. Ma solo i più intelligenti e informati pensano che Alitalia costa 10 miliardi, pagati dei più onesti contribuenti e consumatori, degli altri che lavorano e pagano tasse, per un servizio pubblico che altri fanno migliore a metà prezzo e con lucri dei proprietari.
Quanti lavori socialmente più utili si potevano creare con 10 miliardi, (costati di Alitalia), se fossero utilizzati di altre forme? Per esempio con una migliore giustizia che facesse pagare qualche miliardo a responsabili dei servizi pagati tre volte da Alitalia, a quelli 95% dei processi in prescrizioni, a quelli 99% d’ingiustizie che se entrassero nella vecchia giustizia sarebbero trasformati in peggiori ingiustizie.
Alla volta di avere 35 piloti per un aereo di Alitalia si potevano avere meno, solo i migliori, e occupare altri con altre attività socialmente utili.
Se questo messaggio fosse passato in una TV privata con la priorità ad avere ascolti sarebbe perfettamente comprensibile. Ma in una TV pubblica?
Questa passionaria è entrata nel “Grande Fratello”. Mediaset non ha lo stesso obbligo morale di servizio pubblico di Rai. Se gli autori l’hanno scelta vuole dire che ripresenta un grande interesse dell’opinione pubblica. Il pubblico sarà giudice. Ma conterà più il populismo o l'intelligenza?






Pubblicato il 15/1/2009 alle 10.44 nella rubrica TV-PTV.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web