Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

La civiltàMAFIOSA fino a Prodi e la rivoluzione della tdb=tortura di Berlusconi

La priorità internazionale dell’ultimo governo di Prodi sembra essere stato la moratoria all’Onu contro la pena di morte. L’ultimo discorso di Prodi in Parlamento, nei pochi minuti per salvare il governo moribondo, ha appellato al ricordo dell’orgoglio italiano di stare in prima linea contro la pena di morte. Orgoglio italiano o vergogna della civiltà più mafiosa più interessata a salvare 6.000 condannati a morte invece di 6.000.000 d’innocenti che se potevano salvare con meno costi?

Di certi dati mi sembra evidente che con migliore applicazione della pena di morte per un assassino morto se potevano salvavano più de 1.000 innocenti, “Come salvare 6 milioni di bambini con meno costi di salvare qualche terrorista, assassino, mafioso o dittatore”.

Fino a poco tempo fa si credeva in Italia che negli USA erano più condannati a morte che in Cina. Ho letto in L’espresso che solo per aumentare 25 posti di galera in massima sicurezza negli USA costa 24 milioni di dollari. Se questo è vero, quanti innocenti si potevano salvare con i costi di galera per ogni pericoloso condannato a vita? Avrà senso questa priorità italiana a salvare assassini?



Prima era moda in Italia le campagne contro la pena di morte solo negli USA. Oliviero Toscani ha contribuito a vendere più magliette della Benetton con le foto dei condannati a morti in USA che con molto più soldi in altra pubblicità convenzionale. In Cina erano condannati a morte 100 volte di più ma non erano popolare in Italia. Usare l’antiamericanismo italiano per vendere magliette era considerato politicamente corretto, eticamente corretto, valore inalienabile dei diritti umani. Per me solo una civiltàMAFIOSA non vede la stupidità e ipocrisia di avere priorità a salvare un terrorista, assassino o mafioso con costi che potevano salvare più di 1.000 innocenti.

Due casi di “tortura” degli americani in Iraq, senza sangue o ossi roti, scandalizza più di milioni di torture in Italia, regimi comunisti e islamici tutti insieme. Ma, quando un giudice americano ha considerato “tortura” il 41bis che Berlusconi ha confermato, tutta Italia se è scandalizzato, incluso sinistra anti-Berlusconi, incluso quella tipica antiamericana di Ernesto Che Guevara, Diliberto e Baraldini.

Se Berlusconi e il suo governo applicano bene il 41bis, se la riforma di Berlusconi applica con Neo-etica, Neo-deontologia, Neo-civiltà, Neo-intelligenza e Neo-efficienza il 41bis, Berlusconi può rimanere nella storia d’Italia per essere stato accusato della b4s di essere il politico più mafioso e di avere sconfitto la mafia in Italia.

Pubblicato il 24/8/2008 alle 10.52 nella rubrica Neo-politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web