Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Beppe Grillo, DAW, demagogia, populismo, tasse, applausi e relatività dell’intelligenza.

Grillo fa 4 milioni euro ano a vendere le bufale più populiste del web con qualche idea intelligente e informazione parziale artisticamente mescolate per dare lo spettacolo che la gente vuole vedere.
Guadagna più della maggiore parte dei politici dicendo che i politici guadagnano tropo.
Ma sarà vero? O un avvocato a difendere mafiosi guadagna 5 volte un politico e dieci volta un giudice? Quanti amministratori privati guadagnano più di Bush? Se i politici guadagnano meno possiamo avere i più intelligenti in politica? O i più intelligenti fanno spettacoli e difendano la mafia?
Sembra che solo una truffa allo Stato ha portato circa 100 miliardi per la mafia. Una politica e una giustizia che guadagnasse più e fosse più intelligente e efficiente contro mafia, criminalità, corruzione politica, non poteva essere più utile per la società?
Scritto da DAW: "Demagogia e populismo. Una continua a urlare: "Troppe tasse". E giù applausi … L'altro sbraita contro la Casta. E giù applausi.
… La Casta va annientata, combattuta, denunciata.
I messaggi
di cui sono portatori Grillo e la dunque, sono condivisibili: lo sono nella loro totale superficialità…  il qualunquismo non porta da nessuna parte. Pero' funziona, è efficace, porta le folle nelle piazze e pubblico pagante negli spettacoli, ed è tutto sommato abbastanza facile da fomentare. Tutto questo è vero quando si crea un vuoto della politica, quando cioè la politica non fa più il suo mestiere. Quando la politica sparisce, si allontana, si chiude in se stessa.

Pubblicato il 24/5/2008 alle 11.50 nella rubrica Neo-politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web