Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Chomsky, Naomi Klein, Moore, Grillo, antiamericanismo, terrorismo, Arcoiris TV, Indymedia, mass media e informazione

Io ho l’impressione che tutto quello che è antiamericano ha in Italia grande popolarità. Esattamente il contrario de quello che sento dire a Chomsky su media in generale.

Ho visto oggi a Arcoiris TV Naomi Klein dire che l’informazione americana era delle peggiori del mondo e io credo che sia un’opinione più populista che vera.

È molto popolare in Italia dare voce a morti, guerre e torture degli USA dimenticando la proporzione con altri e soprattutto quello che hanno evitato. Il comunismo e terrorismo islamico hanno causato centene di milioni di vittime, hanno trovato negli USA il principale oppositore ma per Chomsky sono gli americani i principali terroristi.

Arcoiris TV mostra Noam Chomsky con la partecipazione di Beppe Grillo a parlare di “mass media e terrorismo: ma quale terrorismo? E quale informazione? … Iraq, Cuba, Nicaragua, Iran e della politica Usa verso questi paesi: prima di attaccarli, Washington lancia campagne mediatiche, che purtroppo vengono spesso supportate anche dai media europei… Nicaragua: una guerra che ha fatto, in proporzione alla popolazione degli Stati Uniti, 2 milioni e mezzo di morti, che i media si sono in larga parte dimenticati…”

Io ho l’impressione di vedere in questa TV lo stesso de Indymedia, solo in negativo contro USA, solo antiamericanismo, anche se dicano verità, dicano solo una parte della verità. Non nego la verità di certe datti ma l’interpretazione: e quello che è antiamericano può essere vero ma il positivo è molto superiore e meno popolare. Ricordo di avere visto 4 volte nelle TV italiane un soldato americano che sparava ad un soldato iracheno che le domandava aiuto nel decorso di un combattimento. Quelle immagini presentate con commentari antiamericani davano le idee di barbarie degli americani. Solo in un blog ho trovato le circostanze scritte dello stesso che aveva fato il filmato: il giorno prima, a pochi metri di distanza, un’irachena ferito o finto ferito aveva domandato aiuto ad un soldato americano e quando questo le prestava aiuto è esploso mattando anche l’americano. La mezza verità antiamericana trova milione di telespettatori. L’altra verità non è popolare in Italia e sono qualche lettore di un blog.

Moore è molto popolare in Italia a raccontare il peggio degli USA. Impressione mia o in Italia esiste l’antiamericanismo più irragionevole del mondo? Senza USA e morti americani Italia non sarebbe oggi più simile ad Albania? Senza USA Saddam non sarebbe come Hitler de chi era grande ammiratore? Senza l’opposizione degli americani in Vietnam il comunismo non farebbe nel resto del mondo quello che ha fato nei regimi comunisti?

Pubblicato il 4/1/2008 alle 9.5 nella rubrica PPPP-ELPPP-giornalismo del futuro.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web