Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Andrea D'Ambra, Generazione Attiva, Grillo, ricarica dei telefonini e intelligenza, populismo, demagogia o bufale

Immagino che in milioni de telefonini sia apparso seguente messaggio: "dal 4 Marzo non si pagherà più quell'esoso e scandaloso balzello del costo aggiuntivo della ricarica telefonica. Vigilate, per maggiori chiarimenti cliccate sul sito della associazione consumatori: www.generazioneattiva.it”.

Immagino che milioni di persone abbiano perso milione de ore de divertimento, tempo libero, ma soprattutto di lavoro in qualche funzione pubblica de quelle che costano più dei privati e danno peggiore servizio per leggere: “… obiettivo prioritario la tutela dei consumatoriGenerazione Attiva può vantarsi di aver portato a casa un grande risultato: l'abolizione dei costi di ricarica che fruttava agli operatori di telefonia mobile circa 1,7 Miliardi di Euro l'anno (Fonte Antitrust-Agcom). Soldi questi, che risparmieranno i consumatori, grazie al nostro intervento che ha fatto sì inoltre che nel mese di Marzo ‘07 l’inflazione scendesse (Fonte Istat).”

Quello che no se dice in questo sito e che mi sembra più vero:

Immagino che questa campagna sia costato molti miliardi in valore de tempo perso dei consumatori, delle imprese private ma soprattutto de quella pubbliche dei fannulloni difesi dei sindacati e Cassazione con costi aggiuntivi per i più onesti lavoratori.

L’abolizione dei costi di ricariche non solo non ha risparmiato niente alla maggiore parte dei consumatori, ma ha contribuito a fare pagare de più con l’aumento delle tariffe.

“Generazione Attiva conta già migliaia di tessere, tra cui quella di Beppe Grillo, che ha dato un impulso fondamentale nella lotta contro i costi di ricarica …” Immagino che Grillo ha guadagnato in popolarità con costi per molti.

Pubblicato il 30/7/2007 alle 13.46 nella rubrica PPPP-ELPPP-giornalismo del futuro.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web