Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Berlusconi nel blog de Antonio Di Pietro visti da un “avvocato del diavolo”

Per molti fans del blog de Antonio Di Pietro sembra che la priorità è combattere Berlusconi:

Blog de Antonio Di Pietro:

            - “Silvio Berlusconi odia l'informazione, il pluralismo, l'indipendenza giornalistica e non, la concorrenza, i nuovi posti di lavoro, la libertà. Lui è un bravo bambino o un delinquente?” http://www.societacivile.it

“avvocato del diavolo”:

            - Io penso che nessuno italiano abbia contribuito de più per la libertà dell'informazione, il pluralismo, l'indipendenza giornalistica, sana concorrenza, i nuovi posti di lavoro.

Blog de Antonio Di Pietro:

-         “Berlusconi ammette di essersi iscritto alla P2 all'inizio del 1978 su invito di Gelli… nel novembre 1993.”

“avvocato del diavolo”:

-         Era un crime? Se un partito fa un crimine tutti inseriti sono colpevoli?

Blog de Antonio Di Pietro:

-         “Purtroppo la P2 non è di destra o sinistra, la P2 è una politica. La P2 è un'associazione massonica che mira ad instaurare nel paese due forse politiche contrapposte ufficialmente ma, che hanno uno stesso disegno politico in realtà…”

“avvocato del diavolo”:

            - Allora perché solo parlano di Berlusconi? Non erano inseriti de altri partiti?

Blog de Antonio Di Pietro:

            -“Silvio Berlusconi finanzierebbe un intenso traffico di stupefacenti dalla Sicilia, sia in Francia che in altre regioni italiane. Il predetto sarebbe al centro di grosse speculazioni edilizie e opererebbe sulla Costa Smeralda avvalendosi di società di comodo...». L'indagine non accertò nulla di penalmente rilevante e nel 1991 fu archiviata.”

“avvocato del diavolo”:

            - Se l’indagine non accertò nulla di penalmente rilevante perché non preferiscono parlare delle cose rilevanti attuali dei comunisti che solo ho visto in fondo della pagina 11 de “L’Espresso” 2007-01-18? Qualcuno ha sentito parlare de Giuseppe Chiaravallotti, Rizzato, Maesano, Samuel Pepys? “Non c’è opera pubblica che non si torni subito in pubblico ladrocinio, …” – scrive Giorgio Bocca. Ma solo le sospette del passato de Berlusconi vano in certa informazione, proprio quella che dice: “Silvio Berlusconi odia l'informazione, il pluralismo, l'indipendenza giornalistica e non, la concorrenza, i nuovi posti di lavoro, la libertà. Lui è un bravo bambino o un delinquente?”

Blog de Antonio Di Pietro:

-         “Berlusconi è stato accusato di aver pagato tangenti a …

“avvocato del diavolo”:

-         Ma c’è stata una sola grande impresa che no le ha pagato? C’è stato un solo partito che non le ha ricevuto a quelli tempi? Ricordo un discorso de Craxi al Parlamento domandato di alzare la mano chi non aveva ricevuto finanziamenti illeciti.

Dati dal Libro "Corruzione ad Alta Velocità" di Ferdinando Imposimato: " la torta da 10.000 miliardi andava spartita per sei decimi tra i partiti, mentre il restante andava ai camorristi, ai mafiosi e ai faccendieri. Tutti i partiti in Parlamento, tranne Rifondazione Comunista e la Lega, partecipavano all’abbuffata. "…Tutti i maggiori partiti si sono divisi la torta dell’Alta Velocità di Giampiero Carbone”. >>> Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, informazione e “Corruzione ad Alta Velocità" .

Pubblicato il 7/2/2007 alle 15.11 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web